Pagine

martedì 23 aprile 2013

Il gruppo Enac

 genesi e sintesi


Una serie di cause ha favorito la nostra partecipazione al cMOOC #ltis13 e la conseguente organizzazione di una micro struttura, qual è il Gruppo Enac, all’interno del villaggio.
Ci sono fatti e piccoli gesti che, apparentemente scollegati tra di loro, con l’andar del tempo generano cambiamenti.
Uno scontro ad un consiglio docenti per voti e presenze, la segnalazione di un blog, l’intuizione di una possibilità, il battito d’ali di una farfalla …

Un fatto

Alcuni di  noi  partecipano, da qualche  anno, al  Convegno  Nazionale dell’ ENAC che si svolge a Venezia, durante il mese di luglio.
Otre ad ascoltare l’esperto di turno che interviene sulle tematiche inerenti  l’educativo, ci si incontra, si svolgono lavori di gruppo, ora si usa chiamarli “tavoli di lavoro" e soprattutto si condividono le esperienze. Non mancano, ovviamente, i momenti informali alle Zattere sul finire della sera …
Tutti gli anni ci salutiamo dicendoci: “Ma perché non facciamo qualcosa  insieme?”, “Teniamoci in contatto, organizziamo!”
Torniamo sempre con rinnovato entusiasmo e voglia di fare. 
Poi i mille impegni, la routine, gli adempimenti burocratici, le varie ed eventuali,  impediscono di mettere in atto le buone intenzioni.

Venezia, luglio 2012 chi si riconosce nella foto?




Un altro fatto

Dell’ Enac fa parte la Fondazione Enac che riunisce i centri di formazione professionale della Regione Lombardia.
Lo scorso anno, in occasione della presentazione del Bilancio Sociale, è intervenuto  il Prof. Andreas Formiconi che, con l’intervento sulla sua esperienza alla IUL,  ha suscitato interesse ed entusiasmo tra i partecipanti.
Ho raccolto personalmente attestati di stima nei suoi confronti e richieste di informazione circa il suo blog, il corso e la metodologia.
Non si è trattato solo di parole, con i colleghi abbiamo da subito cominciato a considerare in modo diverso alcune cose, a lavorare in altro modo, a tentare nuove vie.
Cambiamenti impercettibili, inizialmente.
andando per scuole e dintorni

Un altro ancora

La partecipazione al bando Generazione Web della Regione Lombardia che ha dotato alcune nostre classi di Lim e tablet.
La conseguente consapevolezza che la scuola non possa cambiare con un semplice
aumento di tecnologia, ci ha portato a costituire un gruppo di lavoro tra le diverse sedi che riflettesse sulle metodologie e sulle effettive possibilità che le nuove tecnologie offrono.
E' a questo punto che interviene la proposta di partecipare al cMOOC #ltis13, cogliamo al volo l'opportunità.

Il gruppo

Eccoci finalmente!
Dalle parole, siamo passati ai fatti: preparati i bagagli, ci siamo trasferiti al villaggio.
Di esso siamo una minuscola parte e come tale abbiamo tutte le sue caratteristiche.
Siamo un gruppetto eterogeneo, tra noi ci sono persone che hanno ruoli e responsabilità diverse ma ci  accomuna la stessa voglia di metterci in gioco.
C'è chi è partito puntuale, chi è arrivato più tardi, chi fila come un treno e chi ha bisogno di una spintarella, chi si muove sicuro e chi ha bisogno di un "pat pat" sulla spalla.
Anche gli strumenti sono differenti: per il blog alcuni utilizzano WordPress, altri Blogger e c'è chi, per interesse personale, sta leggendo il manifesto e la policy di NoBlogs.
Aiutarci è stato spontaneo, per tenerci in contatto usiamo PiratePad:  http://piratepad.net/gruppoEnac
chi c'è, risponde.
Il cammino è appena cominciato e non sappiamo ancora a cosa ci porterà questa avventura ma già si intuiscono i primi cambiamenti: maggior collaborazione e voglia di sperimentare, di conoscere strumenti e metodologie in grado di favorire l'apprendimento ma che ci facciano anche riflettere sui nostri processi e sul nostro modo di stare in classe.
Maggior intesa, complicità e anche divertimento e la sensazione di andare tutti nella stessa direzione.
La scuola non si cambia con la bacchetta magica o aspettando interventi esterni, (per altro quasi sempre dannosi); le modifiche partono sempre da noi, dal  cambio di prospettiva e dalle azioni conseguenti.
Piccoli passi...





















2 commenti:

Andreas Formiconi ha detto...

Ehi ma c'è anche questo gruppo! Accidenti me n'ero dimenticato, ora lo aggiungo subito a Rivoli...

Hanny ha detto...

grazie!